Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi mamma news

Oggi mamma news

Un piccolo universo, dedicato alla famiglia, alle mamme e ai figli.


Come calcolare il periodo fertile per rimanere incinta

Pubblicato da Mara Mencarelli su 17 Ottobre 2014, 17:24pm

Tags: #Gravidanza

Fecondazione di un ovocita

Molte donne rimangono incinta senza troppi problemi, altre aspettano un figlio senza averlo "cercato" ed altre ancora invece, faticano a rimanere in stato interessante ecco che entrano in gioco ansie, domande e dubbi e si comincia a sfogliare libri, leggere riviste in tema, consultare il web. Da qui la necessità di sapere come calcolare il periodo fertile per cercare di rimanere incinta, superando lo scoglio dell'attesa che, in alcuni casi può risultare davvero stressante e protrarsi per diversi mesi, talvolta anche anni. Se è vero che alle volte un ritardo nel concepimento può essere dovuto proprio all'ansia ed al desiderio sfrenato di avere un figlio, altre volte entrano in gioco problematiche legate alla fertilità, talvolta collegate alla donna, altre volte all'uomo, altre ancora ad ambedue. Il fatto stesso di cercare una gravidanza ed avere ripetuti rapporti sessuali ravvicinati può ridurre la fertilità dell'uomo per cui, in questi casi, sarà opportuno cercare di identificare al meglio il proprio periodo fertile prediligendo questi giorni per tentare il concepimento. Il numero e la motilità degli spermatozoi costituiscono un elemento molto importante per il concepimento, allo stesso modo la giusta maturazione del follicolo e la liberazione di un ovocita che dovrebbe avvenire intorno al 14° giorno concorrono a creare i giusti presupposti affinché la donna rimanga in stato interessante.

  • In basso a destra è presente un tool che vi servirà per calcolare i giorni fertili dovrete inserire il giorno dell'ultima mestruazione es. "12", poi il mese "10" (ottobre) ed infine l'anno per esteso 2014, nella casella sotto scrivete la durata media del ciclo 28 giorni, 30 ecc. il tool vi darà le date presunte dei giorni fertili.

Utero, tube, concepimento

Calcolare i giorni fertili: temperatura basale

Secondo la medicina, calcolare i giorni fertili è abbastanza semplice, considerando che la vita media di uno spermatozoo è dalle 24 alle 36 ore (anche più), potremo dire che l'ovulo potrà essere fecondato empiricamente, ma di fatto può essere così, dai due giorni prima dell'ovulazione fino a circa 36 - 48 ore dopo, ciò in virtù degli spermatozoi presenti (negli organi genitali femminili), dopo un rapporto. L'incontro tra ovulo e spermatozoo dovrà avvenire nelle tube uterine, ed esattamente nella parte finale. Una volta fecondato l'ovocita scende nell'utero e si annida nella parete uterina dando inizio ad una gravidanza che si concluderà dopo 40 settimana con la nascita di uno o più bambini.

  • Anche la temperatura basale può aiutare ad individuare il periodo fertile, essa tende a rimanere stabile, per poi alzarsi nei giorni dell'ovulazione, se non avviene il concepimento, qualche giorno prima della comparsa delle mestruazioni tornerà a scendere ad attestarsi sui valori normali. Per sfruttare questo metodo si dovrà prendere la temperatura della donna tutti giorni, preferibilmente alla stessa ora ed appuntarla su di un quadernino per poter poi, attraverso un semplice grafico, identificare i giorni probabili in cui prevedere la futura ovulazione. Alcune donne avvertono un piccolo dolore all'addome, altre, riferiscono di percepire uno stato di agitazione, spesso riscontrabile anche in prossimità del ciclo, altre una variazione delle perdite vaginali e della lubrificazione che in questi giorni tendono ad aumentare.

Monitorare l'ovulazione

 

Alcune donne per riuscire ad avere un bambino ricorrono all'inseminazione artificiale, talvolta anche in questo caso si trovano a spendere molto e ad affrontare vari insuccessi. In Italia i centri che trattano i problemi di inferitilità di coppia, sono molti, sia privati che pubblici ma prima di ricorrere a queste metodiche una soluzione consiste nel monitorare l'ovulazione,  attraverso varie ecografie, quando si riscontra la fuoriuscita dell'ovocita dall'ovaio, si favoriscono i rapporti di coppia nella speranza di ottenere il risultato voluto. Se i figli tardano a venire è consigliabile rivolgersi ad un bravo medico ed eseguire vari esami, tra essi i dosaggi ormonali, la pervietà delle tube (isterosalpingografia), la fertilità dell'uomo (numero maturazione e motilità degli spermatozoi), solo nei casi in cui esista una reale difficolta e impossibilità a concepire un figlio in modo tradizionale, si potrà ricorrere a metodi alternativi.

Ti potrebbe interessare:

Come calcolare il periodo fertile per rimanere incinta

Post recenti