Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi mamma news

Oggi mamma news

Un piccolo universo, dedicato alla famiglia, alle mamme e ai figli.


Fibromi e cisti ovariche in gravidanza

Pubblicato da Mara Mencarelli su 8 Giugno 2012, 14:21pm

Tags: #Gravidanza

In gravidanza cisti uterine e tumori si presentano con la stessa frequenza che nella donna non gravida. Benchè ciò accada in una percentuale ridotta di gravidanze, determinando grande apprensione nella neo mamma, ma spesso non comportano problemi particolari alla gravidanza.

Il fibroma o mioma, è sostanzialmente una nodosità della parete uterina composta da cellule muscolari lisce commiste a tessuto connettivo. Si possono presentare fibromi singoli o multipli, dislocati in varie aree dell'utero, interni ed esterni alla parete uterina, inoltre possono essere uniti ad essa mediante peduncoli o approfondirsi sulla parete. Secondo la forma del fibroma e il volume possono essere completamente asintomatici o creare fastidi anche al momento del parto. In alcuni casi possono indurre aborto o emorragie e ritardare l'accrescimento fetale.

La presenza di un fibroma viene generalmente rilevata mediante durante una visita ginecologica o ancor più frequente, per mezzo di una ecografia di controllo.

Generalmente i fibromi in gravidanza non vengono operati, tranne che l'enorme volume e un incipiente necrosi inducano all'intervento, discorso diverso per le cisti ovariche che potendo rompersi o torcersi, richiedono un intervento anche in gravidanza. L'intervento viene effettuato per via laparoscopica* o vaginale.

E' buona norma, prevenire, quanto possibile, effettuando degli esami di controllo prima di rimanere in stato interessante.

*Laparoscopia

La laparoscopia è una tecnica diagnostico-chirurgica caratterizzata da una invasività ridotta.

Con la laparoscopia, a differenza di quanto avviene con la chirurgia tradizionale, non è necessaria l'apertura dell'addome (laparatomia) per avere accesso alla cavità peritoneale.

Per effettuare questo tipo di intervento sono infatti sufficienti poche incisioni che variano da 0,5 a 1 cm circa; attraverso queste incisioni vengono poi fatti passare dei tubi detti trocar il cui calibro varia dai 5 a 10 mm circa.

Post recenti