Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi mamma news

Oggi mamma news

Un piccolo universo, dedicato alla famiglia, alle mamme e ai figli.


Gravidanza e aumento del peso: tabella settimane/peso

Pubblicato da Mara Mencarelli su 8 Settembre 2013, 15:38pm

Tags: #salute in famiglia-sport

Gravidanza e aumento del peso: tabella settimane/peso

Durante la gravidanza si assiste ad un progressivo aumento di peso nella donna, dovuto a cause ormonali, leggera ritenzione idrica, aumento di massa grassa e peso relativo del bambino e della placenta insieme al liquido amniotico. Un giusto aumento ponderale determinerà un buon stato di salute sia nella mamma che nel bambino, per questo motivo il ginecologo vi consiglierà di seguire una dieta sana e bilanciata evitando eccessi di dolci, fritti insaccati e limitando l'uso di alcool e caffè. Donne sovrappeso dovranno evitare di prendere troppi chili mentre donne che erano precedentemente sotto peso dovranno seguire un'alimentazione più ricca. Secondo la tabella che determina l'aumento di peso in gravidanza una donna normopeso dovrebbe acquisire dai 10 ai 12 chili durante la gestazione, ma andrà considerato che nelle primipare questi valori tendono a salire lievemente.

Foto http://lasaluteingrembo.it

Gravidanza e aumento del peso: tabella settimane/peso

..........Andrà considerato che nel primo trimestre generalmente non vi è un reale aumento del peso del feto e degli annessi per cui i chili acquisiti in questo trimestre, dovrebbero oscillare tra 1 Kg e 2 Kg, Nel caso di nausea molto forte dovuta alle variazioni ormonali e a vomito ripetuto sarà opportuno rivolgersi al proprio medico ginecologo che prescriverà dei farmaci anti nausea ed eventualmente sali minerali e vitamine necessari alla formazione del feto specie nel primo trimestre. Un aumento considerevole si avrà nell'ultimo trimestre (vedi tabella), in cui si assiste ad un aumento settimanale di circa 300 grammi a settimana.

Una cattiva alimentazione può dar luogo alla nascita di bambini sottopeso più predisposti ad ammalarsi e ad avere problematiche legate alla nascita e al parto, mentre madri sovrappeso o con problemi di diabete o gestosi potrebbero dar vita a neonati molto grandi con eventuale rischio di parto cesareo.

Un aumento ponderale nella media dovrebbe oscillare tra i 10 ed i 12 chili senza scendere sotto gli 8/9 chili ne superare i 14, ciò sempre in relazione al peso della mamma prima della gravidanza.

Gran parte del grasso accumulato durante la gravidanza verrà sfruttato e bruciato nel periodo dell'allattamento.

Post recenti