Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi mamma news

Oggi mamma news

Un piccolo universo, dedicato alla famiglia, alle mamme e ai figli.


Il bambino piccolo ed il timore di viziarlo

Pubblicato da Mara M. su 17 Agosto 2012, 14:46pm

Tags: #1° anno di vita

Spesso ci troviamo di fronte ad un dilemma specie quando i bambini sono piccoli, lo vizierò? sono troppo apprensiva? cosa è meglio fare? fermo restando che ogni bambino ha la sua personalità e le sue esigenze cullarlo e prenderlo in braccio in tenera età è uno di quegli elementi che incontra, nel panorama pediatrico e familiare, pareri contrastanti.

Come in tutte le cose gli eccessi sono da evitare e la via giusta come sempre è nel mezzo.

Può essere contro producente correre ad ogni piccolo lamento del piccolo, il buon senso ci indica che il bambino piange o si lamenta per svariati motivi: per fame, sonno, doloretti, solitudine, fastidi quali ad esempio caldo o freddo.

Talvolta nel corso della giornata ha accumulato stress e stanchezza ein questo caso, un bel pianto liberatorio può rivelarsi utile ed assecondare una buona dormita.

Va considerato che il bambino piccolo, nei primi mesi di vita, concepisce la mamma come qualcosa che fa parte di se stesso , un vero e proprio prolungamento di se e il pensiero di esserne staccato gli provoca ansia, pertanto la sua ricerca del corpo materno è un fatto normale specie in situazioni particolari. Pertanto prenderlo in braccio o cullarlo, farlo addormentare non costituiscono un vizio per il bambino, ma quasi una necessità. Con il tempo il bambino imparerà a convivere con una sempre minor presenza e assiduità della mamma in modo naturale e autonomo, e ne sarà tanto più capace quanto più avrà acquisito consapevolezza delle presenza assidua "dell'entità madre", allo stesso modo inizierà a prestare attenzione al mondo circostante quali oggetti (sonagli giostrine) e parti del proprio corpo quali le manine, imparerà ad intrattenersi da solo durante il giorno e rilassarsi e addormentandosi da solo.

Il bambino piccolo ed il timore di viziarlo

Post recenti