Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi mamma news

Oggi mamma news

Un piccolo universo, dedicato alla famiglia, alle mamme e ai figli.


Pappe per i piccoli: cosa evitare

Pubblicato da Mara M. su 27 Dicembre 2012, 18:25pm

Tags: #1° anno di vita

Lo svezzamento dei bambini ha inizio generalmente intorno al 4 mese di vita, ma può essere anticipato o posticipato a seconda delle esigenze del bambino: nei bambini con famigliarità ad allergie ed intolleranze si tende a posticipare lo svezzamento ed introdurre con maggior gradualità i nuovi alimenti, in modo da poter riscontrare eventuali problemi dati da alcuni cibi. I cibi più a rischio sono latticini e derivati, uovo, i cibi contenenti istamina (spinaci, pomodoro, ecc.), glutine, per alcuni anche alcuni tipi di pesce e frutta ( fragole pesche ecc.). Fondamentalmente si inizia con frutta semplice grattata, esempio mela e pera, e farine senza glutine da aggiungere al biberon o biscottini sempre senza glutine. Le pappe dolci sono molto gradite ai bambini ma questo non deve indurci ad aggiungere zuccheri, ne tantomeno sale ai cibi dei più piccoli. Alcuni bimbi amano da subito le pappe sapide, in genere sono i buon gustai, quelli che non vi daranno problemi ad alimentarsi.

I bambini piccoli hanno una funzionalità renale ridotta rispetto ad un adulto per questo motivo il sale andrebbe evitato o ridotto al minimo anche nei primi anni di vita. Stesso discorso per le bibite e l'acqua gassata dannose anche per gli adulti ma ancor di più per i bambini.

Nella pappa viene aggiunto un vasetto di omogenizzato ed in seguito formaggini, quest'ultimi vanno scelti con cura perché la maggior parte contengono polifosfati ed altre sostanze dannose ai più piccoli. Il vasetto di omogenizzato può essere sostituito da carne cotta al vapore di ottima qualità prediligendo carne bianca e brodo vegetale bollito ( patate, carote, sedano, bieta), e passato, ma per intestini di bimbi molto delicati sono preferibili per i primi mesi i liofilizzati in quanto risultano facilmente digeribili.

Nei soggetti con predisposizione familiare alle allergie si predilige il latte di soia a quello di mucca, sebbene esistano in commercio prodotti ad alta digeribilità e appositamente trattati, non dimentichiamoci che le proteine del latte sono sempre presenti.

Uno svezzamento graduale ed oculato può prevenire in futuro l'insorgere di allergie alimentari, anche se non è un fatto certo, nel senso che malgrado le molteplici attenzioni l'allergia ad un dato alimento o a più di uno può insorgere ugualmente.

Evitate di somministrare il ciuccio intriso di zucchero che può danneggiare la formazione dei dentini con precoce insorgenza di carie. Abituate il vostro bambino ad una alimentazione sana in cui siano presenti cibi alternati in buona quantità, aggiungendo di tanto in tanto una nuova pietanza da sperimentare e far accettare. Con la crescita il vostro bambino apprezzerà sempre di più i nuovi sapori anche invogliato da odori e colori, in questo modo, usando un po' di fantasia, con il tempo, anche i bimbi meno voraci diventeranno ottimi degustatori.

Post recenti